CSS Naked Day – anno secondo

Mi rendo conto che è da tanto tempo che non aggiorno questo blog.

Mi sforzo oggi di scrivere poche righe per spiegare il motivo per cui il Ginepraio sembra rimasto completamente senza un tema grafico: oggi, 5 marzo 2007, “si celebra” la seconda giornata mondiale senza i fogli di stile (CSS Naked Day). Se seguite il link, potete rendervi conto come all’iniziativa abbiano aderito centinaia di blog e siti da tutto il mondo.

L’idea, promossa da Dustin Diaz, mira a promuovere l’adozione degli standard web: uso di XHTML (meglio se validato), markup semantico, struttura di navigazione chiara e lineare.

Come l’anno scorso, quindi, questo blog oggi appare nudo, senza la (già scarna) grafica del template.

Se siete passati da queste parti nella giornata di oggi, quindi, mi auguro abbiate potuto vedere con i vostri occhi come una pagina creata attenendosi ai dettami degli standard web possa offrire un’esperienza di navigazione completa, non menomata, nonostante l’assenza dei CSS: insomma, quando si dice “separare il contenuto dalla presentazione“…

Ah, piccola rivelazione: stavo per dimenticarmi dell’iniziativa (beh… di fatto, me ne sono dimenticato). Me ne sono ricordato mentre spulciavo gli accessi quotidiani al sito: mi sono balzate davanti agli occhi le tante visite al Ginepraio da Google e altri motori di ricerca con chiavi di ricerca come “CSS Naked Day” e dintorni.

Per fortuna che già l’anno scorso avevo apportato una piccola modifica a WordPress per automatizzare la “scomparsa” dei fogli di stile per il 5 aprile: se volete, basta seguire le semplici indicazioni offerte da Steve Clay.

Technorati Tags: , , ,

Arriva swfIR (swf Image Replacement)

Si scrive swfIR, ma si pronuncia swiffer, come precisa Jeffrey Zeldman nel post in cui presenta questo nuova tecnica elaborata da suoi collaboratori in Happy Cog che, sfruttando Flash e un pizzico di javascript (meno di 12 kilobyte), consente di elaborare “al volo” le immagini presenti in una pagina HTML, aggiungendo bordi, angoli arrotondati, ombre e inclinazioni.

Sul sito dedicato è possibile scaricare il codice, guardare gli esempi e leggere le semplici istruzioni per implementare subito questa soluzione nei propri siti.
In pratica è sufficiente, dopo aver scaricato swfIR e caricato i file .js e .swf nel proprio spazio web, includere nell’<head> del documento HTML un semplice richiamo al javascript:
<script type="text/javascript" src="swfir.js"></script>
ed aggiungere poi le poche righe di codice necessarie per ottenere gli effetti desiderati. Ad esempio, per ottenere la rotazione di un’immagine bastano queste poche righe:
rotate = new swfir();
rotate.specify('src', '/swfir.swf');
rotate.specify('rotate', '-5');
rotate.swap("img");

La soluzione proposta da swfIR, quindi, consente di aggiungere qualche effetto interessante alle immagini, nel pieno rispetto degli standard web.

Technorati Tags: , , , ,

Italia.it

Posso unirmi al coro di quelli che non trovano che www.italia.it, così come si presenta oggi, valga i 45 milioni di euro del bando? D’accordo, è solo l’inizio. Probabilmente vedremo in futuro dei miglioramenti. Io me lo auspico. Non sto a parlare del logo: non mi piace, ma non sono un designer e non mi permetto di avventurarmi in considerazioni pseudo-tecniche.

Due parole sul codice HTML e soprattutto sugli aspetti legati alla SEO, però, permettetemele. Prendiamo la primissima pagina, la splash page con il Barbiere di Siviglia in sottofondo. Credo si potesse pretendere un po’ di più che un semplice:

<title>italia.it</title>

nella sezione <head>. Purtroppo la situazione non cambia nemmeno sulla prima pagina in italiano e in tante altre pagine che ho visitato.

Noto poi che alcuni link, come quelli del menu orizzontale in alto (le sezioni in rilievo, insomma) non sono il massimo per l’utente e per gli spider dei motori di ricerca. Ad esempio (spezzo su tre righe):
http://www.italia.it/wps/portal/!ut/p/kcxml/[88_caratteri]/delta/base64xml/
[36_caratteri]
?WCM_GLOBAL_CONTEXT=/wps/wcm/connect/
Portale+del+Turismo/homepage/Visita+l%27Italia/

Eppure mi pare di ricordare che il sito dovesse avere un occhio di riguardo alla search engine friendliness. Mah…

Aspettiamo la versione definitiva. Perché questa NON è la versione definitiva, vero?

Technorati Tags: ,

Yahoo! lancia Pipes

Yahoo! pipes L’ultimo nato in casa Yahoo! si chiama Pipes, nome mutuato dal mondo Unix. Il termine pipe (conduttura) viene utilizzato nel mondo informatico per indicare un insieme di componenti software tra loro collegati a cascata: come una conduttura dell’acqua controlla il flusso dell’acqua stessa, una pipe controlla il flusso di informazioni.

Ad una prima e rapida occhiata, ho trovato davvero interessante ed innovativo il servizio. Grazie a Yahoo Pipes, infatti, diventa possibile riunire in un unico feed RSS diverse fonti di informazioni, dopo averle opportunamente filtrate, riorganizzate e manipolate attraverso l’interfaccia web. Yahoo! Pipes è quindi il prodotto – ancora in beta – che, come si legge in homepage, consente di gestire e trasferire dati da un servizio web ad un altro, attraverso l’uso di una comoda interfaccia grafica (semplice, ma non del tutto intuitiva, per chi è alle prime armi con le pipelines):

Pipes is a hosted service that lets you remix feeds and create new data mashups in a visual programming environment. The name of the service pays tribute to Unix pipes, which let programmers do astonishingly clever things by making it easy to chain simple utilities together on the command line.

Jeremy Zawodny ha presentato il prodotto e fornito ulteriori informazioni sul suo blog, nel post Yahoo! Pipes: Unlocking the Data Web.

Technorati Tags: ,

Esperimenti negli annunci di Google Adsense

Non so se avete notato anche voi, ma nell’ultima settimana mi sono comparsi, sporadicamente, degli annunci Adsense con delle piccole modifiche grafiche, in cui il testo “Annunci Google” è parzialmente sostituito dall’icona con la “G” più famosa del web, facilmente riscontrabili nelle immagini seguenti.

Annunci “tradizionali”:
Formato tradizionale annunci Google Adsense
Annunci con le modifiche:
Nuovo formato annunci Google Adsense

A me piacciono. Diverranno definitive?

Technorati Tags: ,

Il blog spiegato dai blogger

Non ditemi che c’è ancora qualcuno che passa da queste parti e non è abituale lettore di Nòva del Sole 24 Ore. Non ci credo.

Scherzi a parte, per chi si fosse perso il numero 62 di Nòva, in edicola oggi (1° febbraio 2007), Luca Conti è riuscito a riassumere in un unico articolo i tanti contributi dei blogger che hanno partecipato (Il Ginepraio compreso) al meme da lui stesso lanciato in un commento sul blog di Luca De Biase: “spiega a qualcuno, che non ne ha mai sentito parlare, cosa sono i blog e fallo in non più di 2000 battute”. Rimando direttamente al suo post conclusivo per i dettagli.

Consiglio caldamente di recuperare l’articolo (vedi post su Pandemia), perché il risultato è una bella guida ragionata al blog e a tutto quanto ruota attorno ad esso:

Ciò che emerge è una originale guida al blog: utile per farsi un’opinione a chi non li frequenta e stimolo all’approfondimento da parte di chi il mezzo lo conosce già. Una ricerca collettiva e informale, preziosa per cogliere le varie umanità di cui si compone la blogosfera e l’approccio plurale allo strumento.

WordPress 2.1 in italiano

I ragazzi di WordPress Italy, come di consueto, si sono prodigati per localizzare l’ultima versione di WordPress, rilasciando oggi la versione in italiano di WordPress 2.1, battezzata Ella in onore di Ella Fitzgerald.

Le modifiche apportate, dall’introduzione del salvataggio automatico al nuovo editor e a tutte le altre nuove e migliori funzionalità, sembrano veramente un bel passo avanti.

Spero di trovare in giornata il tempo necessario per l’upgrade del Ginepraio, poi aggiornerò questo post per le prime impressioni.

Update (26/01/2007 – h. 21.45): l’aggiornamento è stato rapido e indolore, come  già avvenuto per le versioni precedenti. L’editor è veramente comodo, con la possibilità di passare nel giro di un clic da un editor WYSIWYG al codice. Tutti i plugin sono per fortuna risultati compatibili. Sarà solo un’impression di questi primi minuti, ma il caricamento delle pagine sembra davvero più rapido. Per le modifiche “dietro le quinte”, invece, servirebbe più tempo e competenza in materia: ma a me mancano sia l’uno che l’altra…

Technorati Tags: , ,

Cos’è un blog

Ringrazio l’amico piccoloimprenditore per avermi coinvolto nel meme divulgativo su “cos’è un blog”, iniziato dai due famosi blogger di nome Luca, De Biase e Conti.
Avverto anticipatamente che il mio contributo, fedele al motto di questo angolo sperduto della blogosfera (poche idee, ma confuse) contiene una serie di errori storici tanto macroscopici da far accapponare la pelle. Diciamo che sono semplificazioni per rendere velocemente un concetto e rimanere entro le 2.000 battute.

Leggi tutto “Cos’è un blog”

Social bookmarking e social search

Ho deciso di scrivere questo primo post del 2007 dopo una chat con un amico mensano (un iscritto al Mensa Italia).

Mi sono quasi stupito quando mi ha rivelato di non conoscere – e, ovviamente, non utilizzare – alcun servizio di social bookmarking, come del.icio.us, ma.gnolia o l’italiano Segnalo, per citarne tre tra i tanti. Mi sono stupito perché i servizi di social bookmarking sono ormai diffusi tra i geek tanto da essere sempre tirati in ballo in occasioni di convegni e seminari sul futuro di Internet e dei nuovi media. Ma il mio stupore è durato giusto il tempo di ricordarmi che il web non è navigato – per fortuna – solo da divoratori di novità e ultime tecnologie; ho pensato quindi di spendere due parole su questi servizi, nella speranza di poter contribuire a migliorare l’esperienza di navigazione dei navigatori, abituali o sporadici, di questo blog.

Leggi tutto “Social bookmarking e social search”

La mappa della blogosfera italiana

Nòva n° 56: Big Blog Bang - Genesi dei media dal volto umano

Non posso che complimentarmi con Nòva del Sole 24 Ore, che ha dedicato ampio spazio alla blogosfera italiana nel numero di ieri (n° 56 del 14 dicembre 2006, v. immagine a lato): oltre alla storia di copertina, dal titolo Big Blog Bang – Genesi dei media dal volto umano a firma di Luca De Biase, sono presenti interventi di Paolo Valdemarin e di Luca “Pandemia” Conti, mentre il paginone centrale riporta la prima mappa della blogosfera italiana elaborata da Ludovico “Ludo” Magnocavallo e dai suoi collaboratori al progetto Blogbabel.

Leggi tutto “La mappa della blogosfera italiana”