Novità da Google per l’analisi delle keyword

Nel corso dell’ultimo mese, da Google sono arrivate alcune novità davvero “ghiotte” per chi si occupa di analisi dei dati di accesso ai propri siti e in particolare per l’analisi delle parole chiave che portano traffico (e conversioni).

Da una parte, è ora possibile gettare uno sguardo più attento a quanto avviene “prima” e “al di fuori” del sito, e più precisamente tra i risultati “naturali” (non a pagamento) su Google.
Dall’altra, Google ha annunciato che nelle prossime settimane nuovi dati e nuovi report di Google Analytics saranno disponibili per analizzare più a fondo gli investimenti in annunci a pagamento con Google AdWords.

Circa un mese fa, a metà aprile, sono state introdotte alcune nuove funzionalità legate alle query di ricerca disponibili negli Strumenti per i Webmaster (Google Webmasters Tools): in un’unica tabella, è possibile analizzare le impression (il numero di volte per cui le pagine di un sito sono state visualizzate nei risultati di ricerca) e le percentuali di clickthrough (CTR, le percentuali di impression che hanno portato a un clic per accedere al sito) tra i risultati naturali (per distinguerli dagli annunci a pagamento, v. AdWords).

Google Webmasters Tools - query di ricerca

Nemmeno un mese e arrivano altre novità ancora su questo fronte: balzano all’occhio, a parte il restyling grafico, la  nuova colonna per la “posizione media” raggiunta per ogni keyword nell’arco del periodo temporale selezionato e il grafico in “stile Google Analytics”.

Google Webmasters Tools - query di ricerca (nuove)

Grazie a queste novità, è ora possibile analizzare (ed esportare) con maggiori dettagli le posizioni raggiunte tra i risultati organici e tenere sott’occhio miglioramenti e peggioramenti nel corso del tempo, con la possibilità di “marcare” con una stella le query ritenute più interessanti. È una piccola grande svolta, che consente di apprezzare l’impatto di piccoli miglioramenti/peggioramenti nel posizionamento delle singole keyword, potendo confrontare i CTR per ogni posizione nelle SERP.

Sull’altro fronte, le novità annunciate per Google Analytics riguardano i nuovi report che saranno presto disponibili per analizzare i rendimenti delle campagne di keyword advertising gestite con Google AdWords. Tra le altre novità, sarà finalmente possibile confrontare e analizzare la query effettivamente cercata dall’utente insieme a quella pagata dall’inserzionista per la pubblicazione degli annunci.
Rimando al video qui sotto per vedere un’anteprima dei nuovi report.

Pubblicato in SEO, Web Analytics Taggato con: , , , , , ,

Mauro Ginelli: chi?

In questo sito troverete qualche considerazione su SEO e ottimizzazione dei siti web, adozione degli Standard Web, Web Analytics e altro ancora.

Il mio profilo su LinkedIn