Mauro Ginelli

La mappa della blogosfera italiana

Non posso che complimentarmi con Nòva del Sole 24 Ore, che ha dedicato ampio spazio alla blogosfera italiana nel numero di ieri (n° 56 del 14 dicembre 2006, v. immagine a lato): oltre alla storia di copertina, dal titolo Big Blog Bang – Genesi dei media dal volto umano a firma di Luca De Biase, sono presenti interventi di Paolo Valdemarin e di Luca “Pandemia” Conti, mentre il paginone centrale riporta la prima mappa della blogosfera italiana elaborata da Ludovico “Ludo” Magnocavallo e dai suoi collaboratori al progetto Blogbabel.

Una piccola digressione su Blogbabel credo sia necessaria e dovuta. Blogbabel offre gratuitamente un servizio di statistiche sui blog italiani, aggregando diversi indicatori, dal Pagerank di Google alla posizione in Technorati, dai link in ingresso ai lettori dei feed secondo Feedburner e altri ancora. Un servizio (ancora in beta) che ritengo molto utile, se si vuole tentare di comprendere un po’ di più la dinamica e l’evoluzione dei blog: un solo dato (il Pagerank piuttosto che i link in ingresso, per esemplificare) non sarebbe sufficiente. Ben venga quindi l’aggregazione di dati diversi e la loro rappresentazione in un indicatore finale.

Tornando alla mappa, su Qix.it si possono scaricare le immagini della blogosfera, ad alta risoluzione e con tutti i dettagli, riportate nel paginone centrale di Nòva. Nella mappa, che analizza e offre una fotografia delle relazioni tra blog sulla scorta delle conversazioni che si instaurano attorno ad un certo argomento, ogni blog rappresenta un nodo della rete ed è connesso agli altri blog da cui riceve o a cui offre un link, come ben spiegato da Enrica Garzilli e Ludovico Magnocavallo a pagina 9, prima del paginone centrale:

[I link] vengono considerati come una relazione tra due blog: questo è l’insieme delle relazioni che ha generato la mappa. Le relazioni sono la rappresentazione simbolica e visuale delle discussioni, la cui rete forma il social network, un gruppo di persone connesse tra loro da legami di varia natura, basati sull’interesse attorno a un tema.

Al centro della mappa ci sono i blog con il maggior numero di connessioni da e verso altri. Procedendo dal centro verso i margini le relazioni si diradano (i blog ricevono e offrono meno link). L’effetto complessivo è quindi quello di una galassia con una massa densa al centro, da cui partono innumerevoli diramazioni. Come illustrato dagli autori, il centro è condiviso da circa 50 blog (52, per l’esattezza), da cui è possibile raggiungere tutti gli altri secondo i cinque gradi di separazione della teoria del piccolo mondo.

Sebbene un po’ inaspettatamente e un po’ ai margini (in basso, al centro), in una zona periferica, in cui c’è poco traffico e si trova posto per l’auto senza dover diventare matti, anche Il Ginepraio è presente nella mappa in quanto presente nelle statistiche di Blogbabel (ahimé non sul paginone di Nòva, che per ovvi problemi di impaginazione non mostra tutta la galassia; altrimenti, tronfio, l’avrei appesa in ufficio o in casa). Pur sapendo di peccare di vanagloria, riporto una versione ridotta della mappa con la zona in cui è situato il Ginepraio segnata in rosso.

Vi invito a recuperare una copia di Nòva di ieri e di scaricare e studiare un po’ la mappa. Sarò nerd, ma la trovo affascinante.

Technorati Tags: blogosfera, Nòva, Blogbabel, blog